Psicoterapia Individuale

Psicoterapia Individuale

La psicoterapia è indicata sia in situazioni di sofferenza conclamata (come nei disturbi gravi da Bipolarismo, depressione anoressia ecc.) ma anche nei casi in cui la sofferenza è meno prepotente. Spesso capita di avvertire il bisogno di un supporto e questo accade quando ci troviamo nel passaggio da una fase di vita all’altra (Andar via di casa, primo figlio, pensionamento ecc.) In questi periodi che potremmo definire dei “giri di boa” la psicoterapia è il luogo in cui si riceve qualche strategia per effettuare la “virata”.

 

La psicoterapia può essere un ottimo strumento di sostegno per:

1 – BAMBINI: La terapia in età evolutiva ha come obiettivo quello di rilevare eventuali sofferenze emotive o difficoltà relazionali. L’uso del colloquio clinico e di strumenti proiettivi, come il gioco della Sabbia, consentono di valutare la natura delle difficoltà evolutive per, eventualmente, procedere al trattamento e/o all’orientamento per Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA), per Bisogni Educativi Speciali (BES), Disturbo da Deficit di Attenzione e Iperattività (ADHD). La terapia ha come obiettivo quello di esplorare l’universo emotivo dl bambino per aiutarlo a instaurare una relazione felice con il mondo e le figure primarie.

2 – ADOLESCENTI: La terapia è rivolta primariamente al trattamento delle difficoltà tipiche della prima adolescenza. L’obiettivo è promuovere una identità personale e sostenere lo sviluppo di uno stile relazionale efficace. La terapia risulta un ottimo strumento con i disturbi del comportamento alimentare (DCA), per le condotte antisociali, per la gestione della rabbia e il supporto ad adolescenti con comportamenti da autolesionismo. In generale è molto utile per ridurre i rischi di abbandono scolastico in un’età che risulta cruciale per la formazione della propria personalità. In particolare si può accompagnare a una terapia familiare per promuovere una comunicazione felice con le figure genitoriali.

3 – ADULTI: La psicoterapia per gli adulti può essere di durata breve, media o prolungata. Si valuta nella fase di consulenza (n. 4 Colloqui) l’esigenza specifica emergente, per poi procedere a un percorso di terapia che ha l’obiettivo di prendersi cura dei sintomi. La consulenza è utile per il terapeuta al fine di fare una valutazione puntuale, ed è utile per il paziente per valutare quanto il contesto terapeutico e il terapeuta siano aderenti alle proprie necessità. Paziente e terapeuta pianificano insieme il da farsi alla fine dei 4 colloqui di consulenza. Gli esiti della valutazione potrebbero dunque condurre a un congedo ovvero a un percorso terapeutico con la finalità di avviare il processo di individuazione.

 

Per approfondire puoi leggere gli articoli:

Psicologo a Parma ecco come scegliere

A cosa serve uno Psicologo o uno Psicoterapeuta

Psicoterapia Individuale

Category:
Date: